About me.

 

Il mio nome è Chiara e nonostante abbia la piena consapevolezza che ciò che sto per dirti sia considerevolmente trascrivibile su quella lista di cose inutili da sapere, che si ha sempre sotto il cuscino, ho l’urgente bisogno di dirti che sono strana.

Soffro di quel surrogato di stranezza che colpisce chiunque sia stato travolto dall’onda di un passato banalmente felice. E quindi sono strana per il semplice fatto che sia me stessa e nessun altro.

V’è un’infinità di articoli generici da queste parti, scritti con la ferma convinzione che possano essere d’aiuto, che possano parlare per quegli altri che da soli non riescono. Ma dalla più profonda sincerità del mio subconscio : non me ne può fregare un cazzo. Non è ciò che cerco.

Sono atterrata su di questo mondo virtuale durante uno di quei strani periodi vitali in cui si vuole dar voce a ciò che non ha voce. Hai presente il sentirsi incompresa, sola e deprimente ? Bene. Ho pensato che dovessi trovare un pretesto per svuotare quel mio piccolo cervellino da quel flusso in piena di pensieri che mi assassinavano l’anima e l’esistenza. E quel pretesto era scrivere. Scrivere per sentirmi più leggera dal peso di me stessa.

E’ come sentirsi bloccati in una dimensione che rende tutto intorno un tramonto insopportabile. I miei sensi si offuscano per la ruggine del disordine e nuvole grigie d’imbarazzo mi smuovono dalla quiete dei miei sogni finti.

E mi ritrovo a cantilenare “chemifrega” sperando che il vento freddo della autoconsapevolezza diventi più caldo.

Anche solo un pò.

Durante questi anni ho sofferto la paura, l’odio, la rabbia e la depressione perchè le orecchie non riuscivano ad evitare il fischio fastidioso dei pareri degli altri. Ho perso fiducia, amore. Mi sono sentita sola e poi super-accerchiata. Ho pianto e ho riso più di quanto m’aspettassi. Ho perso peso, più psicologicamente che fisicamente (echecazzo). E soprattutto : Io ho vissuto. Sinceramente, profondamente, liberamente io l’ho fatto. E lo farò fino a quando il cosmo e il Karma me lo consentiranno.

Nel frattempo, tra università, lavoro, la saliva dei miei cani, mia madre ed il suo amore, il sessismo dei nonnetti in metropolitana, improvvisi picci che fuoriescono quando meno te li aspetti, amori e mancanza di solitudine, mi ritrovo a scattare foto annotando qua e là il senso di un attimo.

Senza contare che la mia volubilità e quella memoria da 70enne che mi ritrovo, spaziano nel mare della vergogna per quelle cose che non riesco a fissare. E allora ho questo blog che mi aiuta a fissare il momento nel tempo.

Che mi aiuta a sentirmi meno strana e un pò più Chiara.

Questa sono io e spero di piacerti. Almeno un pò, almeno una ‘ndecchia.

 

 

Annunci

One thought on “About me.

  1. Dear Irina it’s such an honor for me to receive your personal message because actually I’m such a huge fan of yours ! Believe it or not I have thousands of your paintings on my computer !.. the only thing is that I don’t know where to put your name because my computer programm has a very old version of wordpress.. do you know how can I do it ? I definitely don’t want to disappoint you , it would be a catastrophy for me, and please forgive me for not giving you any credits !

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...